16.09.14
Cibi crudi per cane e gatto, attenzione alle infezioni alimentari

Le infezioni alimentari non sono un problema che riguarda soltanto l’uomo: anche cani e gatti sono a rischio se nutriti con cibi contaminati da batteri patogeni. Due di questi batteri, Salmonella e Listeria monocytogenes, sono particolarmente pericolosi sia per gli animali d'affezione sia per l'uomo.

I rischi per gli animali
Gli alimenti crudi somministrati agli animali d'affezione sono soprattutto carne, ossa e visceri che, non essendo stati cotti, hanno una maggiore probabilità di contenere organismi potenzialmente dannosi per la salute di cani e gatti. Inoltre, gli alimenti crudi possono essere pericolosi anche per il proprietario, se non sono maneggiati adeguatamente. Secondo la FDA (Food and Drug Administration), l’alimentazione degli animali da compagnia con cibi crudi non è in linea con gli obiettivi di protezione della salute pubblica da rischi sanitari significativi. L'agenzia raccomanda quindi di cuocere la carne e il pollame per uccidere i batteri pericolosi come
Salmonella e Listeria monocytogenes, prima di offrirli al proprio animale e di seguire sempre le proprie istruzioni per la manipolazione sicura di qualsiasi alimento.
Salmonella si riscontra comunemente in alimenti quali carne, pollame, uova e prodotti derivati dalle uova crudi o poco cotti. Il batterio può inoltre contaminare il latte e altri latticini crudi o non pastorizzati, così come frutta e verdura cruda.
I sintomi della salmonellosi negli animali includono:
• Vomito
• Diarrea (anche emorragica)
• Febbre
• Perdita dell'appetito
• Ridotto livello di attività

Listeria si riscontra comunemente in carne e verdura non cotte e nel latte e nei formaggi molli non pastorizzati. Contrariamente alla maggior parte dei batteri, Listeria ama le basse temperature e può crescere e diffondersi anche in frigorifero. Se un alimento contaminato da Listeria viene conservato in frigorifero, i batteri non solo si moltiplicano ma possono anche contaminare il frigorifero e diffondersi ad altri alimenti, aumentando la probabilità di esposizione al batterio e di malattia nei membri della famiglia.
I sintomi della listeriosi negli animali includono:
 

• Nausea • Diarrea • Febbre
• Problemi neurologici (in una bassa percentuale di casi)

(tratto da Vet Journal)

 

FAQ
La Filariosi Cardiopolmonare
La Leishmaniosi canina
Felici senza leishmaniosi
Malattia emorragica virale
Mixomatosi
Malattia emorragica virale, nuova variante (Mev 2)

Leggi tutte le FAQ >





CONTATTACI
Se volete avere maggiori informazioni sui nostri servizi contattateci:

Nome: Cognome: Email: Telefono: Messaggio: