20.06.14
Cane e gatto a confronto

Gli amanti degli animali si dividono sempre tra tifosi del cane e tifosi del gatto. È una questione di fede, sostiene il famoso etologo Danilo Mainardi, nel suo "Il cane secondo me". La rivista inglese "New Scientist" ha stilato punto per punto un rapporto basato su studi scientifici, mettendo a confronto undici categorie, che vanno dal numero di neuroni all'impronta ecologica, tutte misurabili in laboratorio, per definire quale dei due animali è, secondo queste valutazioni, superiore.

Ed ecco i risultati:

Cervello: 300 milioni sono i neuroni della corteccia cerebrale dei gatti contro i soli 160 milioni dei cani, cosa che aumenterebbe nel gatto la capacità di processare le informazioni. Uno a zero per i felini.

Storia condivisa con l'uomo: i primi resti di cane domestico, ritrovati dagli archeologi, risalgono a circa 30 mila anni fa. Le origini della domesticazione dei gatti, invece, sono molto difficili da rintracciare, ma si aggirerebbero tra i 9 mila e i 5 mila anni fa (inizio dell’epoca degli antichi Egizi). Vince quindi il cane, gatto 1 - cane 1

Legame: si sa, i gatti sono più indipendenti dei cani. Il comportamento del cane nei confronti del padrone è assimilabile a quello del bambino nei confronti della mamma, quindi, secondo i modelli che i ricercatori hanno usato, i cani sono legati affettivamente di più al padrone. Risultato: gatto 1 - cane 2

Popolarità: qui i proprietari di gatti possono esultare, perché nei 10 paesi a maggioranza gatti, i piccoli felini sono 204 milioni, contro i 173 milioni di cani stimati nei 10 paesi a maggioranza cani. Il vincitore è quindi il gatto, che porta il risultato sul 2 a 2

Capacità di comprensione: gli studi confermano che i cani hanno una maggiore capacità di comprendere le parole e gli sguardi dell'uomo. Quindi, gatto 2 - cane 3

Problem solving: mentre i gatti si disinteressano dei compiti a loro assegnati e sono meno attenti agli stimoli dati dagli umani, i cani invece riescono più frequentemente a risolvere i problemi grazie al loro naturale approccio collaborativo. Perde terreno il gatto, siamo 4 a 2 per il cane

Trattabilità: secondo i ricercatori è molto più complesso capire le abilità dei gatti perché appare più difficile avere la possibilità di insegnare loro qualcosa, anche per il loro naturale disinteresse per le indicazioni degli umani. I cani, rispetto ai rivali felini, sembrano più portati all'apprendimento. Il cane si porta quindi sul 5 a 2

Comunicazione acustica: i cani abbaiano in modi assai diversi in base allo stato d'animo e non è facile capirne la differenza senza osservarne il linguaggio del corpo. I gatti hanno sviluppato un miagolio con una frequenza molto simile a quella di un neonato, che agirebbe sui proprietari a livello subliminale. Risultato parziale: gatto 3 - cane 5

Supersensi: i gatti sono superiori per vista, udito e perfino olfatto: nuovi studi hanno dimostrato che i 200 milioni di recettori olfattivi presenti mediamente nei gatti sono nettamente superiori al numero di recettori della media dei cani. Guadagna terreno il gatto, portandosi sul 4 a 5

Impronta ecologica: si potrebbe dire che i gatti sono più ambientalisti dei cani. La fetta di pianeta necessaria per far vivere e nutrire un gatto è decisamente inferiore a quanto serve per un cane, anche se parliamo del piccolissimo chihuahua. Risultato parziale: gatto 5 - cane 5

Utilità: i cani sono utili per molte attività umane, possono cacciare, fare i pastori o la guardia, e ancora attività di soccorso, di assistenza o di polizia. Gatti e cani sono utili entrambi per la pet therapy e per le molte indicazioni che riguardano salute e benessere umano, ma sembrano di più le specializzazioni del cane. Il cane batte quindi il gatto nell'ultima sfida e, anche se di un soffio, secondo lo studio inglese, si aggiudica il titolo.

 

Risultato finale: Gatto 5 - Cane 6


 

(Tratto dalla rivista inglese New Scientist) 

FAQ
La Filariosi Cardiopolmonare
La Leishmaniosi canina
Felici senza leishmaniosi
Malattia emorragica virale
Mixomatosi
Malattia emorragica virale, nuova variante (Mev 2)

Leggi tutte le FAQ >





CONTATTACI
Se volete avere maggiori informazioni sui nostri servizi contattateci:

Nome: Cognome: Email: Telefono: Messaggio: