La Babesiosi

La Babesiosi o Piroplasmosi è una malattia trasmessa dalle zecche causata da protozoi del genere Babesia Canis.

Tramite il pasto di sangue, le Babesie vengono trasmesse nel torrente circolatorio e, aderendo alla superficie dei globuli rossi, entrano poi all’interno, maturano e si moltiplicano. Il globulo rosso a questo punto si rompe, rilasciando in circolo altre Babesie, pronte a infestare altri globuli rossi. La rottura dei globuli rossi provoca una grave anemia emolitica che è il sintomo principale della Babesiosi.

In base al grado di infestazione, al ceppo di Babesia coinvolto e alla risposta del sistema immunitario, si possono avere forme ad andamento iperacuto, acuto e cronico.

La forma iperacuta è caratterizzata da mancato appetito, apatia, presenza di sangue nelle urine, emorragie, coma e morte nel giro di poche ore. Fortunatamente si tratta di una forma rara, che colpisce animali molto defedati o con difese immunitarie compromesse.

La forma acuta è la più frequente, caratterizzata da febbre, letargia, pallore delle mucose, anemia emolitica, aumento di volume di milza e linfonodi, vomito, urine color coca-cola, ittero (colore giallastro delle mucose), petecchie.

La forma cronica è caratterizzata da sintomi molto aspeficici come febbre intermittente, riduzione dell’appetito e dimagramento. I cani che guariscono da questa forma, ne rimangono portatori per tutta la vita.

CONTATTACI
Se volete avere maggiori informazioni sui nostri servizi contattateci:

Nome: Cognome: Email: Telefono: Messaggio: