Le pulci

Le pulci sono minuscoli insetti parassiti che pungono per succhiare il sangue del cane e del gatto su cui si posano. Ne esistono migliaia di specie ma, le più comuni sono la pulce del gatto, più diffusa, e quella del cane. Le pulci non disdegnano nemmeno il sangue di altre specie animali, compreso l’essere umano.

Esse sono piccolissime: le pulci adulte presentano un corpo piatto, delle dimensioni di circa 2-3 millimetri ed assumono un colorito rosso scuro o marrone. Inoltre hanno arti posteriori ben sviluppati che permettono salti fino a 30 centimetri in linea verticale e ben 40 centimetri in linea orizzontale.

Risulta difficile vederle correre sul manto del cane o del gatto, ma è molto più facile trovare le loro feci tra il pelo degli animali: esse assumono l’aspetto di piccoli puntini neri che, se messi a contatto con una superficie umida, producono un alone rossastro.

Esistono diversi stadi di sviluppo delle pulci: uova, larve, pupe e adulte:

 

ciclo di vita delle pulci

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 PERCHÈ LE PULCI VANNO EVITATE?

Le pulci, oltre a essere molto fastidiose in quanto creano prurito, leccamento eccessivo, perdita di pelo e dermatite, possono trasmettere malattie che rischiano di rivelarsi pericolose sia per il pet che per l'essere umano come:

anemia (a causa di un’infestazione massiva);

dermatite allergica da pulce (per allergia alla saliva della pulce);

Immagine correlata

bartonellosi (zoonosi responsabile della malattia da graffio di gatto);

parassiti intestinali come la tenia (Dipylidium caninum)

 

COME DEBELLARE LE PULCI

Quando il cane o il gatto sono attaccati dalle pulci, anche l’abitati in cui vivono ne diventa il ricettacolo. Infatti, il 95% di uova, larve e pupe si trova proprio nell'ambiente, mentre solo il 5%, rappresentato dalle pulci adulte, risulta presente sull'animale.

E’ importante, pertanto, utilizzare antiparassitari che abbiano effetto non solo sulle pulci adulte, ma anche sulle larve, che possono essersi annidiate all’interno della cuccia, dei tappeti o nell’intero ambiente dove l’animale gioca o dorme.

Va sottolineato infine come le pulci in costanza di tepore, tipico dell’ambiente domestico possono riprodursi tutto l'anno, anche durante l'inverno. Pertanto, non bisogna mai abbassare la guardia al fine di procedere alla loro eliminazione in via definitiva!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

CONTATTACI
Se volete avere maggiori informazioni sui nostri servizi contattateci:

Nome: Cognome: Email: Telefono: Messaggio: